FOCUS RICAMI

Pubblicato da Flavia Fantoli il

UN’ARTE UNICA PER PERSONALIZZARE LE VOSTRE CREAZIONI
Azzurro, il pomeriggio è troppo azzurro! È una giornata di sole, il cielo è completamente azzurro senza neanche una nuvola e voi siete pronte per una bella passeggiata all’aria aperta, nella natura!

Il sole vi scalda il viso e la vostra macchina fotografica è pronta a riempirsi di scatti di fiori, splendidi olivi trovati lungo il percorso e qualche (immancabile) selfie con gli amici! Ma ecco che a meravigliarvi è proprio un fiore che decidete di fotografare, colpite dalla sua bellezza! Da floral addicted quali siete, pensate a quanto sarebbe bello averlo ricamato su uno dei freschi abiti contenuti nel vostro armadio.

 

Certo, non avete mai ricamato e non avete idea di come iniziare, ma… ci siamo noi!

L’arte del ricamo è perfetta per adornare i vostri indumenti e renderli più versatili e ancora più personalizzati, non solo realizzando fiori, ma tutto ciò che desiderate applicare!

Pensate che i primi esempi di ricamo arrivano dall’antico Egitto, dove venivano anche utilizzate perline o altri elementi per decorare i tessuti, ma già nella Preistoria si usava ricamare, come dimostrano le pitture rupestri.

 

Volete sapere come realizzare i ricami?

Dovete sapere che esistono tantissime tipologie di ricamo, noi vedremo i ricami basilari, perfetti anche per chi, come voi, si approccia a quest’arte solo adesso!

Siete pronte?

 

Iniziamo dal punto più semplice, il punto filza.

Questo punto viene utilizzato per arricciare i tessuti, ma anche per rammendarli, quindi vi “torna utile” se vi ritrovate a dover sistemare un tessuto danneggiato!

Prima di tutto realizzate delle guide sul tessuto con una matita o con un gesso, così da poterle seguire nel momento in cui ricamate con il filo.

Inserite il filo nell’ago e fate un nodo all’estremità. Infilate l’ago nel tessuto dal rovescio per poi farlo uscire sul dritto e mantenete la lunghezza di qualche millimetro sia per il punto stesso che per lo spazio tra un punto e l’altro. Continuate in questo modo fino a concludere la realizzazione del punto e chiudete con un nodo.

 

Vediamo adesso il punto catenella.

Potete disegnare il ricamo a mano libera o ricalcarlo sul tessuto attraverso carta carbone.

Infilate l’ago sul rovescio e fatelo uscire sul dritto. Ora infilatelo di fianco al punto uscito sul dritto fino a formare un cappio. Inserite l’ago centralmente al cappio partendo dal rovescio e fatelo uscire poco distante dal primo punto realizzato sul dritto, mantenendo il cappio bloccato. Continuate in questa maniera fino a terminare il disegno desiderato.

 

L’arte del ricamo vi permette di applicare sui tessuti ciò che più preferite: dai fiori alle

parole o qualsiasi disegno desideriate per un look unico e personale!

E perché non ricamare anche un centrotavola da esibire nei vostri pranzi domenicali in famiglia? Dal gusto così tradizionale e, certamente, un pensiero fatto con il cuore! Renderà molto graziosa la vostra tavola per un pranzo speciale!

 

Siete pronte?

Le vostre nuove creazioni aspettano solo di essere decorate!


Condividi questo post



← Articolo più vecchio Articolo più recente →


Lascia un commento